Il pensiero e la sua forza

Potrebbe essere che il pensiero abbia un influsso non insignificante in tutto quello che facciamo?

Proviamo a definire tre gradi di pensiero.

1. Grado di pensiero negativo. Le persone che prevalentemente si trovano in questo livello hanno la tendenza di negare tutto, di avere un comportamento negativo e una tendenza a giudicare e a criticare gli altri. Biasimano e ritengono tutti responsabili per le cose che non funzionano. Sono pure invidiosi e malcontenti.

2. Grado di pensiero di mantenimento. Le persone che prevalentemente si trovano in questo livello tendono a mantenere uno stato attuale. (Se è andato bene fino ad ora perchè bisogna cambiare)? Necessitano di avere conferma per tutto quello che fanno. Non sono aperte per cambiamenti e cose nuove e trovano sempre scuse per restare nello stato attuale……

3. Grado di pensiero costruttivo. Le persone che prevalentemente si trovano in questo livello tendono a creare, vogliono fare cose nuove, cercano soluzioni e creano atmosfere positive…..

Ognuno di noi sobbalza fra i tre livelli di pensiero. Importante però è di riuscire a capire dove ci si voglia soffermare per la maggior parte del tempo.

Il nostro pensiero emana diversi tipi di frequenze e osservando la legge della risonanza attiriamo a noi quello che pensiamo.

Se siamo nel grado di pensiero negativo probabilmente attireremo nella nostra vita persone simili. Figuriamoci una possibile discussione: Nel nostro mondo va tutto male, una volta era tutto molto meglio, tutti i professori non valgono niente, la colpa è di…..

Proviamo ora ad immaginarci il grado di pensiero costruttivo: Che bella la nostra vita, ogni giorno abbiamo delle idee nuove e assieme cerchiamo di risolvere i problemi…..

Ti è mai capitato di andare a far visita a qualcheduno o di andare ad una festa e appena varcata la soglia hai avuto una sensazione strana e non vedevi l’ora di andartene? Altre volte invece ti sentivi così bene e a tuo agio che saresti rimasto anche più a lungo del previsto?

Adesso che hai letto queste righe sii sincero con te stesso e prova a classificare quale tipo di pensiero prevale nella tua vita.

Ricorda: Gli altri non si possono cambiare, ma se cominci a cambiare te stesso anche gli altri cambieranno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *